Prestito con Cambiali



Il prestito con cambiali, chiamato più comunemente anche come prestito cambializzato, è un finanziamento che permette al richiedente di ottenere del denaro da una banca o da un soggetto privato anche senza avere le garanzie reddituali che solitamente un istituto di credito richiede sempre, a fronte di una garanzia, prima di erogare la somma richiesta.

Il prestito con cambiali viene inoltre erogato anche a quelle persone che, a causa di disguidi finanziari, risultano oggi essere iscritti nella lista dei protestati o in quella dei cattivi pagatori, lista meglio conosciuta con il nome di Crif.

 

Tempistiche del Prestito con Cambiali

In genere si parla di prestiti cambializzati veloci perchè, a meno che non si richiedano somme di denaro di grande entità, l’approvazione del finanziamento e l’erogazione del denaro avviene entro poche ore o al massimo entro 48 ore lavorative. E’ ovvio che qualora il richiedente dovesse richiedere una somma di denaro consistente, cioè superiore alle migliaia di euro, la società finanziaria che dovrà erogare il finanziamento avrà la necessità di effettuare un maggior numero di controlli sulle capacità reddituali e sulle garanzie del richiedente e questo comporterà una perdita di tempo.



 

Protestati e Cattivi Pagatori

Nella maggior parte dei casi quando parliamo di persone con disguidi finanziari le possibilità di ottenere un finanziamento risultano essere molto limitate. Per queste persone, qualora fosse possibile, si propone solitamente di accedere ad un finanziamento con cessione del quinto, dello stipendio o della pensione. Nei casi in cui la cessione del quinto non può essere richiesta, perchè questa è disponibile solo per i pensionati e per i lavoratori dipendenti o perchè magari la si ha già chiesta e non si ha modo di richiederla nuovamente, si è soliti farsi aiutare da un garante e richiedere così il classico prestito con garante.

Altra alternativa valida, ma conosciuta a pochi, è proprio la possibilità di richiedere il prestito con cambiali. Questo viene erogato anche ai cattivi pagatori ed ai protestati in quanto, nonostante tali individui non si siano comportati nella maniera corretta con dei vecchi debiti, le finanziarie valutano i beni del richiedente e, grazie al potere conferitogli dalla cambiale, riescono a richiedere all’autorità giudiziaria il pignoramento dei beni del debitore nel caso in cui quest’ultimo dovesse rivelarsi insolvente con i pagamenti del suo debito. In tal caso quindi l’istituto di credito facendo firmare la cambiale al debitore è certa che riuscirà a non perdere il denaro investito perchè potrà ottenerlo o con i pagamenti del cliente o in maniera coercitiva richiedendo all’autorità giudiziaria il pignoramento e la vendita all’asta dei suoi beni.

 

Prestito con Cambiali Senza Busta Paga

I finanziamenti con cambiali possono essere erogati non solo in presenza di disguidi finanziari ma anche senza avere una busta paga. Ne gioveranno quindi i lavoratori autonomi, le casalinghe ed i disoccupati. Per poter richiedere un prestito cambializzato senza busta paga è necessario però che il richiedente abbia un garante o sia in possesso di beni immobili che potranno essere pignorati nel caso in cui il debitore non dovesse rispettare ed onorare il proprio debito.