Prestiti Cambializzati a Domicilio



Come Richiedere un Prestito Cambializzato a Domicilio

Quando si parla di prestiti cambializzati a domicilio ci si riferisce a quei finanziamenti che fanno uso della cambiale e possono essere richiesti comodamente dalla propria abitazione.

Esistono due differenti metodi per poter richiedere un prestito con cambiali a domicilio: tramite un rappresentante dell’agenzia di credito o tramite internet.

Prestiti Cambializzati a Domicilio

Prestiti Cambializzati a Domicilio: a casa tua un agente di credito

E’ uno dei modi per riuscire ad ottenere il finanziamento a casa tua. Si fa richiesta presso la società finanziaria e questa invia un proprio delegato a casa del richiedente. In loco, cioè presso l’abitazione del cliente, si prenderanno accordi e si stipulerà il contratto di prestito personale che dovrà poi essere rimborsato mediante il pagamento delle cambiali secondo le modalità e le date stabilite. Si tratta di un’ottima soluzione per chi vive distante dagli istituti di credito che offrono un prestito cambializzato, data la loro scarsa presenza sul territorio nazionale è da prendere in considerazione.

 

Prestiti Cambializzati a Domicilio grazie a Internet

Internet è il presente e probabilmente sarà anche il futuro. Ci permette di godere di tante comodità e tra queste vi è la possibilità di richiedere un finanziamento online. Sono diverse le linee di credito richiedibili direttamente tramite un sito web e tra questi vi sono anche i prestiti cambializzati online. Esistono diversi portali dedicati al mondo dei finanziamenti dove inserendo i propri dati personale, la cifra che si desidera e le tempistiche di rimborso è possibile ottenere gratuitamente una sfilza di preventivi. Tutti i preventivi vengono sviluppati presso diversi istituti di credito e società finanziarie che erogano i prestiti cambializzati. I software che permettono di sviluppare i preventivi online vengono comunemente chiamati con il nome di comparatore di prestiti. Ciascun preventivo sarà consultabile senza alcun tipo di impegno. Questo significa che il cliente potrà calcolare tutti i preventivi online che desidera senza dover sottoscrivere alcun contratto.

 

Prestiti Cambializzati Veloci

Una volta trovato il finanziamento più conveniente ci si chiede quali possano essere le tempistiche di erogazione. Ci si chiede quindi entro quanto tempo il denaro richiesto verrà versato nei confronti del cliente. Nella maggior parte dei casi i tempi di erogazione sono brevi, dipende principalmente dall’importo che il cliente richiederà. Per i piccoli importi si parla di prestiti cambializzati veloci perché vengono erogati nella stessa giornata in cui il debitore lo richiede. Per i prestiti dove vengono richiesti importi elevati le tempistiche potrebbero dilungarsi ma comunque, generalmente, il tutto si dovrebbe risolvere entro le quarantotto ore lavorative.



 

Prestito Cambializzato Veloce e Sicuro

Abbiamo già visto la velocità di erogazione dei finanziamenti con cambiali. Parliamo ora di sicurezza. Cosa ci fa capire se un finanziamento è sicuro o meno? Un prestito può essere definito sicuro se il contratto finanziario viene stabilito secondo le modalità previste dall’attuale normativa italiana. Ciò che è importante è che il tasso di interesse non sia troppo elevato, tanto da superare gli standard massimi e diventare quindi un tasso usuraio. E’ bene specificare questo perché il contratto finanziario con cambiali può avvenire anche tra privati cittadini e spesso la situazione, per quello che riguarda il tasso di interesse, potrebbe sfuggire fuori controllo, non per forza per malafede ma anche per semplice “mancanza di sapere”.

 

Prestiti Personali Cambializzati

In questi finanziamenti, come abbiamo più volte ricordato, viene utilizzata la cambiale e per questo motivo alcuni credono che non rientrino nella categoria dei prestiti personali. Nulla di più sbagliato. Si parla infatti anche di prestito personale cambializzato proprio perché questa linea di credito viene richiesta da una persona che interagisce con un istituto di credito o una società finanziaria, o nei casi minori con un altro soggetto privato (vedi il prestito tra privati), per proprio conto e non per conto di un’attività lavorativa o di una società.

 

Lavoratori Autonomi, Casalinghe e Studenti

Questa linea di credito può essere richiesta non solo da chi è in grado di dimostrare un reddito che viene percepito nel tempo in misura costante (vedi i pensionati ed i lavoratori dipendenti con un contratto di lavoro a tempo determinato) ma anche dai lavoratori autonomi che hanno un reddito che può subire variazioni ogni mese e da casalinghe, disoccupati e studenti che sono completamente privi di ogni fonte di reddito dimostrabile. Per questi ultimi soggetti la banca richiede delle garanzie differenti come ad esempio la proprietà di un immobile. In alternativa, nel caso in cui il richiedente fosse sprovvisto di tali proprietà potrà effettuare la propria richiesta se assistito da un terzo soggetto che si aggregherà nel contratto finanziario come garante.

 

Cattivi Pagatori e Protestati

Anche i cattivi pagatori ed i protestati possono accedere al credito cambializzato. Questa è un’ottima occasione che i lavoratori autonomi possono sfruttare perché solitamente quando si riceve l’iscrizione nei pubblici registri dei cattivi pagatori (vedi il Crif) o dei protestati vedono tutte le richieste di prestito personale respinte. Con la cambiale ciò non accade ed anche il lavoratore autonomo protestato o il lavoratore autonomo cattivo pagatore riescono ad accedere al finanziamento.